News News

Alla San Pio X apre la Radioterapia. Offrirà una tecnica più precisa.

Alla Casa di Cura San Pio X della Fondazione Opera San Camillo di Milano, apre il nuovo servizio di Radioterapia. La Casa di Cura si avvale di Medipass per la gestione del Servizio, con fornitura dell’intero sistema di Radioterapia ed apporto del personale.

MILANO. La Casa di Cura SanPioX, Fondazione «Opera San Camillo »di Milano apre il Servizio di Radioterapia.
Il servizio di Radioterapia offre trattamenti radianti con tecniche all'avanguardia quali il RapidArc con IGRT (Image Guided Radiotherapy) ottimizzate per i trattamenti con intento curativo del distretto testa/collo, del torace e dell'addome-pelvi: urologici e ginecologici.
La dottoressa Simona Castiglioni, responsabile del Servizio di Radioterapia, ci illustra come: «I due acceleratori lineari consentono trattamenti radianti contecnica RapidArc: una radioterapia estremamente precisa che permette di eseguire in pochi minuti un trattamento ottimale a livello della malattia.
L'acceleratore durante un movimento rotatorio intorno al paziente, modula forma e intensità del fascio radiante. Questo si riflette in una maggiore probabilità di eradicazione del tumore e un minor rischio di effetti collaterali».
La radioterapia, inserita all'interno di un percorso oncologico multidisciplinare, specifico per ciascun paziente a seconda del tipo e dello stadio del tumore, può essere utilizzata con intento curativo (eseguita da sola o in associazione con chirurgia e/o chemioterapia) o con intento sintomatico.
Tutti i trattamenti possono essere erogati in convenzione con il servizio sanitario nazionale o in forma privata-assicurata.

(18-11-2012 – Il Giornale)
Riproduzione riservata.